Piante per esterniPianteRoseRose

Rose delicate, eleganti e dalle infinite tonalità di colore, sono i fiori più regalati e tra le piante ornamentali più scelte per ravvivare il giardino. Ne esistono più di più di 2 mila tipi diversi di questo fiore e molte altre specie sono nate tramite incroci e innesti per ottenere un fiore più profumato, con petali più fitti e meno spine.

Descrizione

Rose

Potrai piantarla sia nel tuo giardino che all’interno del tuo appartamento, bastano pochi accorgimenti durante i mesi estivi, una maggiore attenzione a funghi e parassiti. Delicata, elegante e infinite tonalità di colore. La rosa è uno dei fiori più regalati e tra le piante ornamentali più scelte per ravvivare il giardino.  Alla famiglia delle Rosacee appartengono infatti più di 2 mila tipi diversi di questo fiore e molte altre specie sono nate tramite incroci e innesti per ottenere un fiore più profumato, con petali più fitti e meno spine.

Come si piantano le rose
Se hai un giardino, è meglio se scegli di piantare la tua rosa all’esterno, poiché si tratta di un fiore che ha bisogno di molta luce solare e che può crescere anche fino a un metro, o di più, se si tratta di un esemplare rampicante.

Coltivare una rosa in giardino
Per prima cosa, quando acquisti una rosa da trapiantare, dovrai eliminare le radici che ti sembrano più deboli o danneggiate. Dopodiché scava una buca a semicerchio e adagia sul fondo uno strato di concime biologico misto a torba. A questo punto, inserisci la piantina a una profondità di circa 5 centimetri e ricopri la buca con del terriccio, pressandolo per favorire il contatto diretto con le radici. Infine, assicura subito un’abbondante annaffiatura.

Cerca di disporre le piante a una distanza di 70 centimetri, o anche un metro, l’una dall’altra e di non coltivare una rosa nello stesso punto dove ne hai appena estirpato un’altra: il fiore precedente infatti avrà già assorbito buona parte delle sostanze nutritive del terreno, che ora sarà povero e carico delle tossine emesse dalle radici. È molto importante poi che il suolo sia ben fertile e ricco di calcare. Per aumentare le sostanze nutritive, puoi utilizzare del concime biologico, da apporre alla base della pianta più o meno ogni primavera. Oppure ogni mese, nel caso di una pianta in vaso. Durante la stagione estiva, poi, è bene praticare la pacciamatura attorno al fiore, ovvero ricoprire il terreno con trucioli di corteccia o paglia, in modo da proteggere la pianta da temperature troppo elevate. Le rose infatti non sopportano un caldo eccessivo e potrebbero anche arrestare la loro fioritura.

Innaffiatura delle rose
Dovrai innaffiare spesso la tua rosa, soprattutto durante i mesi più caldi. A questa pianta, infatti, piacere prendere la luce diretta del sole per almeno sei ore al giorno, ma ha anche la necessità di rimanere al fresco. Perciò il terreno dovrà sempre essere umido, ma, come ti dicevo prima, non dovranno formarsi dei ristagni di acqua. Quando innaffi, poi, dirigi sempre il getto d’acqua verso la base, poiché fiori e foglie bagnati sono facile preda dei funghi.

Contattaci

+39 081 545 3535
info@meraflor.it
Via Pietravalle, 85, 80131 Napoli NA

Info

Bilogic agenzia di comunicazione

Meraflor©2020. Tutti i diritti Riservati | Bilogic visual & web communication